Dance dance dance

Mi sveglio.
Subito cerco di capire dove mi trovo.
Me lo chiedo perfino ad alta voce:
“Che razza di posto è questo?”
Ma è una domanda superflua.
Prima ancora di formularla, so già la risposta.
Questo posto è la mia VITA.
La vita che vivo tutti i giorni,
un’appendice della mia esistenza reale.
Un insieme di eventi, fatti, circostanze
che stento a riconoscere, tuttavia,
senza accorgermene,
sono diventati un prolungamento
del mio essere.

Haruki Murakami

Stanza 218

Ora che non ho fame di parole
avrei bisogno di parole
Parole che scorrano facili
e non inciampino in mezzo alle dita
Mi scrivi per sapere che tempo fa dentro la mia testa
e vorrei risponderti
Ho chiesto a Dario se vede il sole dentro la mia testa
Io sento solo l’aria
che entra da una finestra rotta
Sento solo le mattonelle fredde sotto i piedi
e le pareti che scricchiolano
Sento solo le vene
che finiscono dove finisco io
E passo il tempo a toccare i punti in cui mi manchi
E li sento cedere
Ora che non ho sete di parole
avrei bisogno di parole
Parole che cadano in gola come pioggia calda
Parole che non sbiadiscano sotto questo sole
Mi scrivi per sapere che tempo fa dentro la mia testa
e vorrei risponderti
Dario è partito
Io chiedo in giro se si vede il sole dentro la mia testa
Io sento solo l’aria
che entra da una finestra rotta
Sento solo le mattonelle fredde sotto i piedi
e le pareti che scricchiolano
Sento solo le vene
che finiscono dove finisco io
E passo il tempo a toccare i punti in cui mi manchi
E li sento cedere

Quando

Questa è per te, da M. a M.

Quando avrai inverni così
da proteggere
Quando avrai silenzi così
da comprendere.

No! Se vorrai, sarò
no! più di un attimo
no! e poi resterò
no! al risveglio.

Quando vedrai il tuo freddo sciogliersi
saprò attendere
Quando vedrai le tue foglie schiudersi
saprò sorridere.

No! Se vorrai, sarò
no! più di un attimo
no! e poi resterò
no! al risveglio.

(No!) Tra gli insetti e vento
(no!) di una primavera
(no!) fino in fondo al cielo
(no!) e giù in terra.

Quando vorrai arrenderti
ma non lo farai
Quando imparerai a non fuggire più
e a risplendere.