Sogni e sintomi

Vic spostava un cofanetto sulla scrivania e creava giochi con le luci sul soffitto mentre parlavo al cellulare, quasi non riuscivo a concentrarmi sulla telefonata, per quanto prendeva la mia attenzione questa scena.
Poco sonno, notte ansiosa.
Tolgo un cuscino, poi lo riprendo, ho caldo, sposto le lenzuola, mi metto su un fianco, poi mi rigiro, mi rimetto supina. Poi sull’altro fianco e intanto la luce del giorno che arriva inizia ad insinuarsi nelle fessure degli infissi mi ricorda che ho dormito pochissimo.
Ripercorro i sogni da cui mi sono destata.
Ero in una scuola in attesa di un concerto..ci sono gli strumenti musicali pronti per l’uso e zaini di altre persone per terra.
La mia borsa cade e cadendo si sparpagliano sul pavimento una miriade di portachiavi senza le chiavi agganciate. Li prendo e li rimetto in borsa.
Intanto arrivano altre persone e si siedono sui banchi di scuola che sono stati spinti verso il muro. Tra questi c’è Memory un mio vecchio amico di serate alcoliche e trasferte pazze. Non lo vedo da anni. Nel sogno lo abbraccio forte e poi riprendo il mio posto per il concerto.
Indovinate di chi è il concerto?
Di Max Gazzè!
Ma non riesco a vederlo, perché prima arriva un tizio che inizia a picchiare mio cugino che magicamente si è materializzato nella stanza.
Io ho paura.
Qualcuno riesce a placare gli animi.
Flash.
Sono a casa.
Bussano al citofono.
Guardo attraverso la porta vetro e vedo che il cancello elettronico si sta aprendo anche se non sono stata io ad aprirlo.
Stanno entrando uomini vestiti di nero armati di bastoni.
Non riesco a contarli, sembrano tanti.
Una sorta di arancia meccanica rivisitata.
Io non trovo le chiavi per chiudere la porta.
Panico.
Poi non so come, ma riesco a chiuderla e nel frattempo chiamo la polizia, ma quando devo dirgli dove abito, non me lo ricordo.
Clacson in strada, stavolta non è il sogno ma la realtà, Samì abbaia, io mi sveglio, col cuore in gola.
Almeno i sogni potrebbero darmi tregua.

Annunci

9 thoughts on “Sogni e sintomi

  1. mtcava ha detto:

    Sei stata brava, mentre leggevo mi hai trasmesso un sensazione d’ansia,il tuo sogno era diventato mio!

    • crisalide77 ha detto:

      Ho scritto di getto quel che sentivo, per non dimenticare i sogni che subito fuggono via se non li agguantiamo.
      Grazie
      Tu li ricordi di solito i sogni che fai?

      • mtcava ha detto:

        abbastanza,ricordo una vecchietta della casa di riposo che mi diceva che per ricordare i sogni quando ci svegliamo non dobbiamo aprire gli occhi subito e dobbiamo evitare la luce del sole, provaci a volte ha funzionato

  2. AlexG ha detto:

    niente di grave, un po’ di Ombra da reintegrare in te, immagina forse qualcuno per cui provi “moti violenti” senza che questo sia ben lecito o esprimibile..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...