Quando un folletto ti cambia la vita

Mi è quasi dispiaciuto non avere più il folletto, ora starete pensando ma di che folletto parla questa matta? del troll sul comodino? no no..io parlavo proprio dell’aspirapolvere.
Vedere Miss caschetto biondo platino fare capolino davanti al cancello è stato illuminante.
Lei rappresentate di Folletto porta a porta, quando ha saputo che non lo uso più, il suo viso ha fatto una smorfia di stupore quasi spropositato, un po’ come se le avessi detto che mangio la merda del mio cane a colazione al posto del plumcake.
Mio dolce angelo biondo, mi dispiace tanto aver intaccato il tuo sorriso da fata mancata, ma cazzarola, avrò pur diritto a voler usare la colombina o il Kirby o anche semplicemente la scopa?
E poi vorrei sapere perché lo chiamano folletto? che storia c’è dietro questa cosa, forse si riferisce alla magia del succhiapolvere, non so..ho dimenticato di chiederlo alla giovane Carrà degli aspirapolvere.
Che occasione mancata!

Annunci

37 thoughts on “Quando un folletto ti cambia la vita

  1. Zorapide ha detto:

    Ogni qualvolta Quelli del folletto si palesano, li caccio a pedate!

  2. accidentimusicali ha detto:

    Che sia il “folletto” Vorwerk? …. un mito!!!! hai perso un’occasione storica di entrare a far parte di una grande famiglia!!!… ahahahhaha 🙂

  3. zonerrogene ha detto:

    Quando vivevo a casa dei miei e tornavo tardi la sera, mia mamma era solita svegliarmi al sabato mattina girando col folletto nella mia stanza. Sembrava di dormire dentro i motori di un boeing 747 al decollo

    Alex

  4. lentodondolio di Caterina Vetrano ha detto:

    Un infanzia da scopa e paletta, un adolescenza da bidone aspiratutto… L’età della Ragione? Diciamo che io e la polvere abbiamo un patto di sodalizio e conviviamo pacificamente… quindi di “folletti” non se ne parla… Però sento la mancanza delle vendite porta a porta…è grave? 😛 Buona giornata carissima…

    • crisalide77 ha detto:

      ciao Cate, non è grave..ma se vuoi ti mando tutti quelli che passano da me, così ritroverai i ricordi del bel tempo passato, ti assicuro che gli anni non li cambiano, sono sempre sorridenti, decisi e rompicoglioni! ma tanto di rispetto per il loro lavoro. 🙂 buona serata cara….

      • lentodondolio di Caterina Vetrano ha detto:

        No, No, grazie visto che non è grave, continuo a collaudarmi su come driblare le proposte telefoniche sul cambio gestore rete telefonica…sono un genio! Educata gentile cortese ma sempre colf medio orientale o badante o tata dell’est europeo divento… accento compreso!! 😉 sèèèè… non mi fregano… ,Però ci restano male… Ecchecivuoifare… quando i padroni sono fuori le “tate” non possono decidere sulla proposta interessante! chiamate dopo le 21… Silenzio di tomba e un “va bene grazie…e clik. 😉 e chi li risente.

  5. Una cosa è certa, non verrò mai a fare colazione a casa tua, neanche se la prepari con il bimby 🙂

  6. Ghostbox ha detto:

    Leggo ora da Wikipedia che il folletto in realtà è un grammofono a cui hanno fatto l’upgrade. Il sistema di vendita porta a porta ha decretato il successo dell’aziende dopo un periodo di grave crisi, e udite udite…il secondo mercato in assoluto di questo aspira-tutto è l’Italia!

    • lentodondolio di Caterina Vetrano ha detto:

      Ora capisco perchè quando la mia amica Miky lo usa quasi ci balla insieme… “sente la musica” intorno a lei… ed è felice… … aspira-porvere ,emette suoni… 🙂 eggià le donne italiane la sanno lunga in fatto di pulizie…

    • crisalide77 ha detto:

      azz..non avrei mai detto che l’antenato del mio defunto aspirapolvere fosse un grammofono, ma chissà perché non mi stupisco che l’Italia sia uno dei paesi in cui ha più successo..
      grazie per la tua attenta ricerca ghostbox!

  7. corvobianco213 ha detto:

    Il folletto è una macchina infernale che risucchia plettri, spiccioli e a volte ma solo a volte anche la polvere… Ho speso un capitale in plettri…

  8. Topper ha detto:

    Un folletto è per sempre.

    • crisalide77 ha detto:

      Topper grazie per essere passato..
      un folletto è per sempre, hai ragione, perché anche quando si rompe, basta portarlo all’ospedale dei folletti, che lo ripara e te lo restituisce come nuovo, ovviamente a cifre non affatto contenute, perché ogni folletto è unico e in quanto tale ha un valore inestimabile 🙂

  9. palmabotta ha detto:

    Hahaha io purtroppo devo ammettere che ne ho 2 a casa e tutti gli accessori ma nonostante questo continuano a farmi visita gli “aiutanti dei folletti”

  10. mtcava ha detto:

    mi dispiace non appartengo alla famiglia folletto -bimby io spazzo con la scopa e paletta ho un cane e due gatti mi costerebbe una cifra di sacchetti, chi possiede animali sa benissimo che dovrei usare il folletto mattina ,mezzogiorno pomeriggio e sera e credo che i vicini mi lingerebbero, impasto con il miglior robot datomi in adozione dalla nascita le mani, appena possibile comprerò il bimby ,ma ormai lo dico da troppo tempo…e come sento il prezzo riesco a trovare un’altra priorità Dio che vecchia che sono! 😀

    • crisalide77 ha detto:

      Ciao MaryTerry!
      le mani non ti tradiscono mai al contrario delle cose elettriche..fai bene ad usarle! non sei una vecchia..se saggia! 🙂
      bello che tu abbia un cane e due gatti, vanno d’accordo?
      il mio Samì non ne lascia passare mezzo di gatto purtroppo, perché a me piacciono.

      • mtcava ha detto:

        si , hanno imparato a rispettarsi a vicenda anche se mamma gatta è un pochino s….., le gatte sono vecchie mamma gatta 15 e figlia 14 anni,il cane ha 4 anni vivono in casa ,ma anche in inverno sono costretta tenere la porta finestra semi aperta perchè loro vanno e vengono in giardino,

  11. dv8888 ha detto:

    il futuro della pulizia (compreso peli di cane e gatto) è il robot in stile roomba!!! altro che il folletto pilotato a mano: quello è roba obsoleta!

    a mano?!?!?! spingendolo a mano?!?!

    Anche se davanti ad un caschetto biondo…. :)))))

    Daniele Vanoncini

    • crisalide77 ha detto:

      ahahaha
      è per questo che mi dispiaceva non avere il folletto, perché il caschetto biondo mi incuriosiva molto 😛
      se fossi stata un uomo probabilmente mi sarei inventata qualcosa per attaccare bottone.

  12. dv8888 ha detto:

    in sintesi: davanti ad un “folletto biondo” una prova sul tappeto si può fare! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...