Let down

Buonanotte a chi è nei paraggi, vi lascio con la colonna sonora di questa sera, l’ultima canzone prima che spenga la luce, mentre fuori continua a piovere, ormai da giorni e l’insonnia si intrufola sotto le coperte per stropicciarmi gli occhi e i pensieri.
Qualcosa scompare tra quello che siamo stati e quello che accingiamo ad essere.
Persiane rotte e muri scrostati dal tempo di un luogo che ha smarrito il volto e il nome in un battito di ciglia, piante che crescono nelle stanze ed erbacce che riempiono i cortili e lo spazio che una volta ha visto ragazzini correre sui pattini e giovani sudare giocando a tennis e a calcio.
Ricordo un pianoforte in una sala che ora ha perso gli occhi per guardare fuori e quella musica si aggira ancora adesso nelle porte tremolanti e nei mobili divelti mangiati dalle tarme.
E’ un po’ l’immagine del mondo di adesso.
Non solo quello che abbiamo intorno.

Annunci

5 thoughts on “Let down

  1. tutto passa, ahimè…. o per fortuna? 😉

  2. samantagiambarresi ha detto:

    Ottima scelta, un abbraccio!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...