Trilobiti 228# La Linea d’ombra

Poi, quando la tovaglia venne sgomberata, narrai al capitano Giles tutta la storia, fin dal momento in cui avevo assunto il comando, con tutti i suoi aspetti professionali ed emotivi, mentre egli pazientemente fumava il grosso sigaro che gli avevo offerto.
Quindi osservò con pacata saggezza:
«Dovete avere addosso una stanchezza considerevole».
«No» risposi. «Non stanchezza. Vi dirò invece come mi sento, capitano Giles. Mi sento vecchio. E credo di esserlo. Tutti voi qua a terra mi sembrate un mucchio di giovincelli bizzosi che non hanno mai avuto preoccupazioni in vita loro».
Non sorrise. Il suo contegno era insopportabilmente esemplare. Dichiarò:
«Passerà. Ma sembrate più vecchio, questo è vero».
«Ahah» dissi.
«No, no. La verità è che nella vita non bisogna dare troppo peso a niente, né al bene né al male».
«La vita a media andatura» dissi con cattiveria. «Non tutti ne sono capaci».
«Tra poco sarete contento di riuscire ad andare avanti, anche solo a quell’andatura» replicò con la sua aria di consapevole virtù. «Poi c’è un’altra cosa: un uomo dovrebbe far fronte alla cattiva sorte, ai suoi errori, alla sua coscienza, e a questo genere di cose. Perbacco, con cos’altro c’è da combattere?».
Rimasi in silenzio. Non so cosa egli vedesse nel mio volto, ma bruscamente chiese:
«Perbacco, siete un pusillanime?».
«Lo sa solo Iddio, capitano Giles» fu la mia sincera risposta.
«Questo è giusto» disse con calma. «Tra poco imparerete a non essere un pusillanime. Un uomo deve imparare tutto, ed è questo che tanti di quei giovincelli non capiscono».

Joseph Conrad – La linea d’ombra

conrad

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...