Sentire in Karma police

“For a minute there, I lost myself, I lost myself”

Chissà perché proprio oggi sei tornato a farmi visita in quel posto dentro.
E’ dura sapere di averti perso davvero, di non poter tornare indietro per cambiare gli errori, per cercare di non farci sorprendere da quel sentimento, nato quasi per gioco, senza volerlo.
Chissà se tu ci pensi ancora a me…
chissà cosa senti, se qualche volta ti manco, se dentro di te ancora c’è un angolo dove mi puoi nascondere, dove puoi venirmi a trovare, come facevi prima.
Mi mancano tante cose di te, dalla tua risata, al parlare fitto di noi, della musica, del tuo basso, i libri, i film e il sentire..il sentire.
Fuori oggi niente pioggia, una sola lacrima è venuta fuori insieme a questi ricordi.
Spero comunque che tu un giorno possa passarmi il resto dei capitoli di quell’audiolibro che hai creato.
Sarebbe bello poterne sentire la fine, raccontata dalla tua voce.
Sarò anche una pazza senza speranza, ma a volte il mio ipod tira fuori tra i brani casuali, proprio la tua voce che mi parla e che io non voglio dimenticare, come tutto il resto di te.

Annunci

One thought on “Sentire in Karma police

  1. palmabotta ha detto:

    Tra le canzoni più straordinarie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...