Pensiero delle 22:27

Diffido di chi pronuncia frasi in latino durante una conversazione, da quel famoso giorno anni addietro in cui fui mollata da un tipo che mi disse: alea iacta est.
Chissà Cesare cosa avrebbe pensato nel vedere un coglione pronunciarla con tanta baldanza non mentre attraversava il Rubicone, ma solo per confermare la sua coglionaggine.

Annunci

6 thoughts on “Pensiero delle 22:27

  1. ilgattosyl ha detto:

    diffida da chi le scrive….Verba volant, scripta manent….ops…mi sa che ho fatto un autogol. :-0

  2. love2lie ha detto:

    Avresti potuto rispondere come come fece Renzo Tramaglino con l’Azzeccagarbugli “Che vuol ch’io faccia del suo latinorum?”

  3. ma “alea iacta est” era frase da bari di strada… Giulio mica è stato originale, sà!?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...