Pensieri sciolti

Pioggia fine, niente ombrello, ma solo felpa col cappuccio.
Occhi bassi, sensi tesi, profumo di notte umida e spettinata.
il rimmel si scioglie.
Rumore dei passi, senza evitar pozzanghere, accenno un sorriso al ricordo di una poesia lontana affondata in buche sbagliate su strade immaginarie.
Al quarto bicchiere non ricordo più perché sto ridendo, a sì..è per via di quel Sammy Barbot, di cui ignoravo l’esistenza, o della tipa della sala scommesse con quel neo che mi sa tanto di sorellastra di cenerentola.
L’imperatore ha solchi sul viso che sfidano il tempo e le preoccupazioni.
Vorrei sfiorare quegli incavi che bisbigliano carezze.
Quel pesciolino nuota in poca spazio, ha una vaschetta troppo piccola e tu mi dici che gli sta bene.
Chiedilo a lui se gli sta bene virare in un barattolo di piselli.
Scuci il mio desiderio e lo metti a letto con me.
Occhi stanchi e mente socchiusa.
Entra sonno, stavolta mi arrendo.
Buonanotte.

Annunci

6 thoughts on “Pensieri sciolti

  1. ilgattosyl ha detto:

    Mitica questa canzone…che ricordi…migliori di Sammy Barbot di sicuro… 😉

  2. Topper ha detto:

    Amo i Led Zeppelin!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...