Il male del settimo giorno sempre in agguato

Settimo giorno, ormai quasi alla fine e non è che le cose siano cambiate, dai mesi e dagli anni scorsi, continuo ad essere afflitta da  quel magone del male del settimo giorno. Cerchiamo di trovare delle note positive in questa domenica di maggio, se ce ne sono.

Il cielo di questi giorni ha un colore che non riesco a decifrare, mi mette ansia, ma questo non è un segno di spunta, ma una X, bella grossa. Ma non sto ricorrendo a nessun ansiolitico che possa alleviare le mie pene e la mia insonnia, questa prendiamola come una cosa buona.

Oggi sono stata invitata ad un matrimonio per il 29 luglio, in Lucania, questa potrebbe essere una nota positiva,  considerando il luogo, ma se non consideriamo il periodo in sè, ossia piena estate, caldo, ed io odio il caldo e se non consideriamo che non è che io sia una fan dei matrimoni e di tutto quello che essi prevedono, ossia vestito, viaggio, tacchi scomodi, gente che non vedi da una vita che ti tempesterà di domande, e poi e poi…

La nota positiva, e quì il segno di spunta supererebbe la grandezza della pagina, è che coloro che si sposano hanno superato entrambi un sacco di casini prima di ritrovarsi, dopo anni ed anni..si son ritrovati adesso, quando nessuno dei due ci credeva ormai più. Per una come me,  che ormai nell’amore non ci crede più, non è una lieta notizia? Direi proprio di sì. Mi vengono quasi gli occhi lucidi a pensare che qualcuno ancora riesce a spuntarla in questa vitaccia e che possa amarsi così, nel modo in cui loro due si amano.

A cercare altri spiragli posso dire che le rinunce continuano alla grande, mi sento in grandissima crisi di astinenza da tutto, ma resisto. Non sono ancora da ricovero o da degenza a villa Quiete, ma quasi.  E proprio per dimostrarvi la mia buona volontà nel voler resistere ed insistere, vi lascio la foto dell’ultima cosa che ho bevuto prima di iniziare il mese di purificazione. Un Moscow mule da paura! Solo a veder la foto che ho scattato mi viene voglia di accendermi una sigaretta, ma ovviamente non lo farò. Altrimenti chi li sente Almo e Frida con la storia della loro vasca nuova, starebbero a rinfacciarmi un’ennesima mancata promessa per altri tre anni.

moscow mule

 

 

Annunci

4 thoughts on “Il male del settimo giorno sempre in agguato

  1. quarchedundepegi ha detto:

    Da molto tempo non ti sento… e mi spiace leggerti triste.
    Spero che questo lunedì ti porti la possibilità di sorridere.
    Quarc

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...