Il Vocaboletano #37 O’ Manastar’

La parola di stasera racchiude in sè molti altri vocaboli. Tenete conto del fatto che Vocaboletano non  è solo napoletano, ma dialetto campano e quindi sicuramente alcuni di voi, anche partenopei, troveranno delle lievi o marcate differenze nelle parole che vi elencherò stasera,  delle differenze da quelle che magari pronunciate voi abitualmente, ma come ho già detto all’inizio di questa rubrica, il nostro dialetto è dinamico, vivo, vibrante e cambia da paesino a città, e da città a città. Torniamo al nostro vocabolo: è o’ manastar’ ossia: il minestraio, colui che vende gli ingredienti per fare una minestra: il fruttivendolo.  Questo post vi aiuterà a muovervi agilmente nel reparto delle verdure e della frutta del supermecato, tra i banchi coloratissimi di qualsiasi mercato di frutta. Adesso armatevi di taccuino e prendete nota, perchè sto per elencarvi alcuni dei prodotti che comunemente cercate da un fruttivendolo, ma vi nominerò solo quelli che hanno un nome diverso da quello originale dell’italiano. Siete pronti?

Arancia: o’ purtuall’

Fragola: a’ fravl

Ciliegia: a’ cirasa

I broccoli: e’ vruoccule

il cavolfiore: o’ cavlicior

la carota: a’ pastanaca

la melenzana: a’ mulignana

il peperone: o’ puparuolo

il peperoncino: a’ papacchiella

il sedano: l’accio

il melograno: o’ granata, si chiama così forse per via del colore o anche dei chicchi che sembrano come quelli del grano.

il cachino: o’ lignisanto

le zucchine: e’ cucuzzielli

la zucca: a’ cucozza

il basilico: a’ vasinicola

il pomodoro: a’ pummarola

i fagioli: e’ fasul’

la pesca: a’ parcoca

i ceci: e’ ciceri

Al momento non ricordo altre parole particolarmente ostiche da pronunciare. Penso di avervi nominato le più complicate, ma da questo momento sarà per voi una passeggiata poterle pronunciare con fierezza dal vostro fruttivendolo di fiducia, che ovviamente a meno che non abbia delle origini campane, penserà che siete impazziti! Nella speranza di non avervi tediato troppo auguro una Buona serata a tutti!

P.s. questo post lo dedico al mio fruttivendolo ambulante di fiducia, a Biobà.

 

Annunci

18 thoughts on “Il Vocaboletano #37 O’ Manastar’

  1. Rospo ha detto:

    Papacchiella forever, Papacchiella for President!

  2. rodixidor ha detto:

    Il mio fruttivendolo protesta, hai citato e’ vruoccole ma niente hai detto dei friarielli ?

  3. rodixidor ha detto:

    le varole mi manca ….

  4. tiZ ha detto:

    lilùùùùùù hahahhahaha grande biobà!!
    ma quanto sono ignorante?? non li sapevo tutti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...