#6 TRE DI TRE

Buona sera a tutti!
Lo so, la maggior parte di voi è immersa nel clima natalizio, sarà a qualche cena, oppure a giocare al mercante in fiera o in qualche posto nuovo, immerso in un nuovo viaggio, ma nonostante tutto questo, potevo privarvi della rubrica del giovedì? 🙂
Rispetterò comunque questo appuntamento e chissà se il mio socio corvobianco riuscirà a venire al nostro consueto appuntamento.
Il tema di oggi è: TRE CANZONI CHE HANNO FATTO DA COLONNA SONORA ALLA TUA VITA.
La mia vita è piena di musica, come forse la vita di ognuno di voi, quindi scelgo tre canzoni per me importanti, ma non sono le uniche, sono solo quelle che in questo momento ho ripescato dalla Lilùsoundtrack.

1) A FOREST dei Cure.
Perché i Cure sono il gruppo musicale che più di tutti gli altri ha abbracciato gli anni più belli e complicati della mia vita ed A forest risuona in una parte di me costantemente.

2) LA DONNA CANNONE di De Gregori, perché mi commuovo sempre ad ascoltarla. Parla della mia fragilità, del bisogno di amore, delle paure che ho sempre avuto e che ancora ora fanno parte di me, anche se hanno un volto diverso da quello che avevano in passato.

3) Lulù & Marlene dei Litfiba, questa parla da sola..non c’è bisogno di aggiungere altro.

Vorrei

Vorrei con te da solo sempre viaggiare,
scoprire quello che intorno c’è da scoprire
per raccontarti e poi farmi raccontare
il senso d’ un rabbuiarsi e del tuo gioire;
vorrei tornare nei posti dove son stato,
spiegarti di quanto tutto sia poi diverso
e per farmi da te spiegare cos’è cambiato
e quale sapore nuovo abbia l’ universo…..
…………
Vorrei restare per sempre in un posto solo
per ascoltare il suono del tuo parlare
e guardare stupito il lancio, la grazia, il volo
impliciti dentro al semplice tuo camminare
e restare in silenzio al suono della tua voce
o parlare, parlare, parlare, parlarmi addosso
dimenticando il tempo troppo veloce
o nascondere in due sciocchezze che son commosso.
Vorrei cantare il canto delle tue mani,
giocare con te un eterno gioco proibito
che l’ oggi restasse oggi senza domani
o domani potesse tendere all’ infinito

e lo vorrei
perchè non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei ed io…