Altra cosa non sei

Alcuni, con gli occhi rivolti al passato,
vedono quello che non vedono; altri,
gli occhi fissi nel futuro, vedono
quello che non si può vedere.
Perché cercare tanto lontano ciò che ci sta vicino,
la nostra sicurezza? Questo è il giorno,
questa è l’ora, questo è il momento, questo
è ciò che siamo, e non v’è altro.
Senza sosta scorre l’interminabile ora
che proclama la nostra nullità. Con lo stesso boccone col quale siamo vissuti, moriremo.
Carpe diem, altra cosa non sei.

Grazie Pessoa.

Trilobiti 176# Cosmopolis

DeLillo[5]

Perché oggi il tempo è un bene aziendale. Appartiene al sistema del libero mercato. Il presente è più difficile da trovare. Lo stanno risucchiando fuori dal mondo per fare posto a un futuro di mercati incontrollati ed enormi potenziali di investimento. Il futuro diventa insistente. Ecco perché presto accadrà qualcosa, forse oggi stesso, – disse la donna, guardandosi furtivamente le mani. – Per correggere l’accelerazione del tempo. Per riportare la natura alla normalità, più o meno.

Don DeLillo – Cosmopolis