Ευχαριστώ (Efharisto)

Il più delle volte quando mi parli, non ho la benchè minima idea di cosa tu stia dicendo, ma ti sorrido, e non lo faccio per farti capire che ho fatto un corso serale di greco moderno nel frattempo, e che quindi sto capendo ogni tua parola, ma ti sorrido, perchè penso sia poco gentile strabuzzare gli occhi ogni volta che apri bocca, e allora indosso uno dei pochi sorrisi rimasti incastrati in qualche versione precedente di me, e spero soltanto che quando ti dico grazie, non ti stia ringraziando di mandarmi affanculo, anche se è lì che generalmente vorrei andare.